Babaganoush di melanzane nella friggitrice ad aria: come si fa?

Ti chiedi come preparare il babaganoush di melanzane nella friggitrice ad aria? Leggi la mia ricetta e scoprilo!

Babaganoush di melanzane nella friggitrice ad aria

Il babaganoush è un tipico piatto mediorientale a base di polpa melanzane, noto per il suo sapore distintivo e per la sua consistenza particolare. Questo antipasto versatile è un’ottima opzione per un pasto leggero o per realizzare un condimento unico nel suo genere. Inoltre, potrai arricchirlo aggiungendo altri ingredienti come la salsa tahina, e usarlo per accompagnare le polpette, le verdure, la pasta e molto altro ancora.

Tradizionalmente, le melanzane vengono cotte sulla brace per conferire al babaganoush il suo caratteristico sapore affumicato. Di contro, la friggitrice ad aria offre un’alternativa moderna e pratica, oltre che veloce. Con la cottura del babaganoush nella friggitrice ad aria, poi, preserverai il sapore delle melanzane ottenendo una consistenza perfetta, e senza fare fatica!

Come fare il babaganoush nella friggitrice ad aria?

Come ti dicevo, la ricetta del babaganoush di melanzane nella friggitrice ad aria non è affatto complessa!

Ingredienti

  • Melanzana (300 gr)
  • Tahina (25 gr)
  • Foglioline di menta (opzionali)
  • Succo di limone (2 cucchiai)
  • Aglio (1 spicchio)
  • Olio EVO (1/2 cucchiaio)
  • Sale (q.b.)
  • Paprika (guarnizione)
  • Gomasio (guarnizione)

Preparazione

Per prima cosa, ti consiglio di prendere la tua melanzana e di pulirla sotto l’acqua corrente del rubinetto, così da eliminare qualsiasi impurità. A questo punto devi eliminare il peduncolo, e infilarla tutta quanta dentro al cestello, senza tagliarla o affettarla (ma puoi bucherellarla). Per quel che riguarda le temperature e il timer per cuocere il babaganoush nella friggitrice ad aria, ti consiglio questi valori.

  • Timer: 25 minuti
  • Temperature: 180 gradi

La cottura in friggitrice ad aria è più veloce rispetto al classico forno di casa, dato che richiede circa 7 o 8 minuti in meno, il che equivale anche ad un importante risparmio sui consumi. Dopo aver cotto la melanzana, lasciale il tempo per diventare tiepida e inizia con la preparazione del babaganoush. Nello specifico, tagliala a metà e inizia a prelevare la polpa, utilizzando un semplice cucchiaio.

Nota: per rendere la polpa meno acquosa, ti consiglio di lasciarla sgocciolare in un colino a trama fitta per 60 minuti circa!

A questo punto si comincia a fare sul serio. Devi mettere la polpa di melanzana appena prelevata dentro un mixer, insieme agli altri ingredienti, ovvero il succo di limone, la tahina, l’olio EVO e il sale. Il mixer, ovviamente, servirà per tritare tutti gli ingredienti e per ottenere una mousse con una buona consistenza.

Nota: la preparazione del babaganoush tradizionale non prevede il mixer, ma l’uso dei rebbi di una forchetta per pressare la polpa e per ottenere la crema. La consistenza, però, avrà una texture più robusta e con più granuli, quindi sarà meno delicata.

Il processo di triturazione ha delle tempistiche che, sostanzialmente, dipendono dai tuoi gusti personali, e dunque dalla consistenza che desideri ottenere. Ora devi mettere la crema dentro ad una ciotola, e nel caso guarnirla con le foglioline di menta (spezzettate), la paprika e il gomasio, o l’aglio in polvere. Ti ricordo che le guarnizioni sono del tutto opzionali!

Altri consigli per il babaganoush con la friggitrice ad aria

In alternativa alle melanzane è possibile usare anche le zucchine per fare il babaganoush, come sempre da pulire e da spuntare. Naturalmente potrai usare il babaganoush come condimento per mille ricette. Per farti un esempio concreto, io lo uso per arricchire i toast fatti con la friggitrice ad aria, ma potresti utilizzarlo anche per condire le bruschette o per arricchire una bella insalata a base di lattuga, feta, pomodorini e olive!

Tornando alle varianti, devi sapere che è possibile realizzare il babaganoush usando anche la buccia della melanzana. Il colore verrà ovviamente più scuro, mentre la consistenza sarà più robusta del solito. Viene comunque buonissimo, ed è un’opzione ideale per chi non vuole buttare nulla e sfruttare al massimo tutta la melanzana.

Infine, prima di chiudere, vorrei sottolineare l’importanza dell’uso della tahina. Si tratta di un ingrediente a dir poco fondamentale per la preparazione del babaganoush secondo le tradizioni mediorientali!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

Lascia un commento