Come pulire la friggitrice ad aria (anche internamente)

Pulire la friggitrice ad aria? Un compito necessario, per poter mantenere al top il tuo elettrodomestico!

Se ti stai chiedendo come pulire internamente la friggitrice ad aria, sappi che non si tratta di un compito poi così complesso. Certo, un pizzico di tempo e di attenzione dovrai comunque dedicarlo alla tua fedele alleata, per poterle consentire di mantenere al top le proprie prestazioni.

Dovrai concentrarti soprattutto sulla parte interna che si trova intorno alla resistenza, dato che tende spesso a sporcarsi a causa degli schizzi di grasso, come quando cucini la carne o la salsiccia. Inoltre, potrai pulirla con prodotti naturali (fatti anche in casa) oppure comprando un semplicissimo detergente per il forno.

Bando agli indugi: scopriamo insieme come pulire la friggitrice ad aria anche all’interno, e come permetterle di brillare come un diamante!

Come pulire internamente la friggitrice ad aria?

La parte superiore della friggitrice con l’utilizzo tende a sporcarsi, soprattutto quando cucini alimenti grassi come le salsicce e la carne in generale. Durante il processo di cottura, infatti, il calore scioglie il grasso, che tende a salire sotto forma di fumo, creando così una patina di sporco solidificato e bruciato.

Quali sono i passaggi necessari per pulire l’interno di una friggitrice ad aria? Scopriamoli insieme!

  • Per prima cosa devi staccare il cavo di alimentazione dalla presa;
  • Poi devi togliere il cassetto dal suo alloggiamento;
  • Se la friggitrice ha la testa piatta, ti basta capovolgerla;
  • Prendi il tuo prodotto per pulire il forno (io uso il Marbec Puli Forno);
  • Prendi un pennello e stendi il prodotto come una sorta di vernice;
  • Aspetta 20 minuti circa per consentire al prodotto di sciogliere il grasso;
  • Prendi una spugna, inumidiscila ed elimina lo strato di prodotto;
  • Prendi un foglio di carta cucina ed elimina gli ultimi residui;
  • Versa 500 ml di acqua nel cassetto e inseriscilo nella friggitrice;
  • Attiva la friggitrice a vuoto per 20 minuti a 200 gradi per sterilizzarla.

Questo procedimento io lo faccio senza staccare la resistenza, per due motivi che ti spiego subito. Innanzitutto smontare l’elemento riscaldante può risultare abbastanza complicato, e se non lo rimonterai correttamente la friggitrice smetterà di funzionare (e al tempo stesso credo che invaliderai la garanzia della casa produttrice).

In secondo luogo, le resistenze sono auto-pulenti: significa che che lo sporco che è rimasto attaccato verrà bruciato e carbonizzato, per via delle alte temperature raggiunte dalla serpentina, staccandosi da solo. Si tratta di un processo noto come pirolisi!

Nota: se hai letto la mia guida su cosa non si può cucinare nella friggitrice ad aria, saprai già che alimenti liquidi come la pastella fresca possono sporcare tantissimo.

Come pulire la resistenza della friggitrice ad aria?

Se vuoi comunque far brillare anche la resistenza, sappi che puoi pulirla senza la necessità di doverla smontare. Il procedimento è tutto sommato simile al precedente, ma con la differenza che dovrai usare soltanto l’acqua calda, evitando quindi i classici prodotti per pulire il forno. Inoltre, dovrai usare uno spazzolino o una spazzola a setole morbide, per evitare di graffiare la serpentina.

Nota: ho scritto una guida completa su come pulire la resistenza della friggitrice ad aria, che ti consiglio di leggere per ulteriori chiarimenti!

Come pulire il cassetto e il cestello della friggitrice ad aria?

Innanzitutto ti consiglio di lavare il cestello e il cassetto di una friggitrice ad aria a mano, evitando la lavastoviglie. In questo modo eviterai di rovinare la vernice antiaderente, che in caso contrario potrebbe staccarsi o danneggiarsi, rendendo poi il cestello inutilizzabile, dato che il cibo tenderà ad incollarsi. In realtà le friggitrici di qualità ti consentono di lavarlo senza problemi in lavastoviglie, ma ti suggerisco di affidarti sempre alle istruzioni del modello che hai scelto.

Per evitare di sporcare troppo il fondo del cassetto, io di solito utilizzo un foglio di carta stagnola, e lo inserisco nel cassetto prima di inserire il cestello. In questo modo i succhi che colano in cottura finiranno sulla stagnola, non bruceranno a contatto con il metallo rivestito e quindi non dovrai fare poi i salti mortali per pulirlo. A quel punto, infatti, ti basterà togliere il foglio e pulire il fondo con una spugna e un po’ di sapone per piatti!

Capitolo cestello: se è molto sporco, puoi prendere ancora una volta una spugna e pulire sfregando molto delicatamente, aiutandoti con il sapone per i piatti. Mi raccomando: usa sempre una spugna morbida, perché altrimenti rischieresti di danneggiare il rivestimento antiaderente. Infatti, anche se è abbastanza resistente, purtroppo teme lo sfregamento violento e le pagliette metalliche.

Se lo sporco del cestello è davvero tenace, strofina un po’ di aceto sui punti che ti danno più problemi: in questo modo scioglierai il grasso e lo renderai più facile da rimuovere. Per rimuovere il grasso che si trova all’esterno del cestello, puoi ancora una volta utilizzare una semplice spugna. Se lo sporco non va via, puoi lasciare ammollo il cestello o il cassetto per una ventina di minuti in una bacinella con acqua calda e aceto, o acqua calda e un prodotto sgrassante!

Nota: lavare il cestello aiuta anche a smorzare il problema della friggitrice ad aria che puzza di plastica.

Come pulire le pareti delle friggitrici ad aria?

Ovviamente, trattandosi di un elettrodomestico, non dovrai mai e poi mai usare l’acqua per pulire la scocca esterna del pezzo principale, ovvero quello che ospita al suo interno i circuiti elettronici. Ti basta infatti usare un panno delicato, come quello in microfibra, in modo tale da catturare la polvere che si deposita sulle pareti e da far risplendere la plastica e le sezioni metalliche del tuo elettrodomestico.

Nota: lo sapevi che un apparecchio sporco può essere la causa della friggitrice ad aria che non si accende più?

Come pulire la friggitrice ad aria per la prima volta?

Se hai appena acquistato una friggitrice ad aria, sicuramente non vedrai l’ora di metterla alla prova, ma ti consiglio prima di pulire l’elettrodomestico. La procedura da seguire per la prima pulizia è simile a quella che ti ho già illustrato per la manutenzione ordinaria, quindi nulla di troppo complicato!

  1. Inizia rimuovendo tutte le parti staccabili, come il cestello o i vassoi;
  2. Lava le parti rimovibili con acqua calda e sapone per piatti;
  3. Sciacquale per bene e lasciale asciugare;
  4. Pulisci l’interno della friggitrice con un panno umido;
  5. Nel farlo, assicurati di raggiungere tutti gli angoli e le fessure;
  6. Una volta pulito tutto, rimonta le parti e collega la macchina;
  7. Accendi la friggitrice e lasciala andare per qualche minuto.

Ora sai come pulire la friggitrice ad aria per la prima volta, quindi – una volta completata l’operazione – potrai finalmente sbizzarrirti provando tutte le ricette che hai in mente!

Potrebbe interessarti anche questo articolo: come si usa per la prima volta la friggitrice ad aria?

Ogni quanto pulire una friggitrice ad aria?

Sebbene le friggitrici ad aria siano progettate per richiedere poca manutenzione, devono comunque essere pulite con regolarità. La frequenza della pulizia varia a seconda di quanto e di come utilizzerai l’elettrodomestico, ma il mio consiglio è di effettuare una pulizia profonda almeno una volta al mese.

Ci sono comunque alcuni segnali che potrebbero indicarti la necessità di lavare la tua friggitrice ad aria, e te li elenco qui di seguito!

1. La friggitrice produce cattivi odori

Le friggitrici ad aria sono elettrodomestici straordinari che possono rivelarsi salvifici in cucina. Tuttavia, se non si pulisce regolarmente l’apparecchio, questo può iniziare a produrre cattivi odori. Il principale responsabile è il grasso che si deposita sull’elemento riscaldante e sulle zone circostanti. Lo stesso discorso vale per i residui di cibo che, se non vengono tolti, inizieranno a bruciare e a puzzare!

2. La friggitrice produce fumo bianco

Se noti del fumo bianco uscire dalla presa d’aria della ventola, molto probabilmente la friggitrice richiede un’attenta pulizia. Ciò accade ad esempio quando si usa troppo olio nel cestello, o quando si lasciano dei residui di cibo (come le briciole) nel cassetto. Il fumo bianco viene prodotto anche quando cuciniamo cibi molto grassi e in seguito, dopo aver terminato la frittura, non puliamo la friggitrice.

Un buon consiglio che posso darti è il seguente: quando friggi alimenti molto grassi, assicurati di pulire la friggitrice ad aria subito dopo!

3. Il cassetto non si chiude correttamente

Se il cassetto non si chiude correttamente, il problema potrebbe dipendere da un accumulo di detriti nell’alloggiamento interno, che potrebbero appunto bloccare lo scorrimento del cestello. Considera che, se il cassetto non si chiude completamente, la cottura non verrà mai perfetta e inoltre disperderai un sacco di calore, “ingrassando” le bollette!

Sappi che, se la friggitrice ad aria si spegne da sola, ciò potrebbe dipendere anche dal fatto che il cassetto non si chiude correttamente.

Come pulire la friggitrice ad aria: conclusioni

In questa guida ti ho spiegato come lavare tutte le componenti di una friggitrice ad aria calda, dalla zona interna fino ad arrivare alle pareti esterne. Inoltre, ti ho spiegato anche l’importanza della pulizia di una friggitrice nuova: conviene sempre farlo prima di utilizzarla, così eliminerai le tracce di impurità che possono essere presenti sul prodotto appena uscito dalla fabbrica.

Ti ripeto che le friggitrici ad aria richiedono sì poca manutenzione, ma è bene che questa sia costante e frequente, soprattutto se le usi molto e per friggere alimenti particolarmente grassi. Ti posso assicurare che, dedicandole del tempo, potrai mantenere le sue prestazioni al massimo, e goderti un “fritto non fritto” sempre gustoso e croccante al punto giusto!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

2 commenti su “Come pulire la friggitrice ad aria (anche internamente)”

Lascia un commento