Come si usa per la prima volta la friggitrice ad aria?

Ti stai chiedendo come si usa per la prima volta la friggitrice ad aria? Sappi che ci sono pochissime regole da seguire!

Ora che hai comprato la tua prima friggitrice ad aria calda e senza olio, scommetto che non vedi l’ora di testarla sul campo. La fretta, però, spesso è cattiva consigliera, e dunque ti consiglio di prepararti un minimo prima di usarla e di “battezzarla”. Innanzitutto hai già una guida pronta per capire come fare, dato che ti basta leggere il libretto di istruzioni in allegato all’elettrodomestico.

Prima di friggere qualsiasi cosa, però, ci sono alcuni step che dovresti conoscere e che nelle istruzioni non vengono riportati, e si tratta dei seguenti:

  • Lava il cestello e il cassetto con un pizzico di aceto bianco.
  • Pulisci le pareti interne con una spugna inumidita con acqua.
  • Accendi la friggitrice e falle fare un giro a vuoto, senza alimenti dentro.
  • Studia i programmi automatici e il funzionamento del display.

Se desideri scoprire i perché di questi step, potrai farlo proseguendo con la lettura della mia guida!

Come si usa per la prima volta la friggitrice ad aria?

Come ti ho anticipato, è necessaria qualche azione da attuare prima di utilizzare la tua friggitrice ad aria nuova. Nei capitoli successivi approfondirò ogni singolo step, così potrai capire l’importanza di ogni passaggio.

1. Lavare il cestello con acqua calda e aceto

Come qualsiasi altro elettrodomestico, le componenti della friggitrice “puzzano di nuovo”, e c’è il rischio che possano contaminare il cibo che preparerai. Questo vale soprattutto per il cestello e per il cassetto, dato che nel tempo potrebbero aver accumulato alcuni residui derivanti dal processo di lavorazione.

A tal proposito, ti consiglio di leggere la mia guida su come pulire la friggitrice ad aria nella maniera corretta. Qui, invece, ti farò una brevissima sintesi!

Per eliminare le sostanze chimiche e gli eventuali odori, è necessario lavare il cestello e il cassetto con aceto bianco prima di utilizzare la friggitrice per la prima volta. Il modo migliore per farlo è riempire una bacinella con acqua calda e aggiungere mezza tazza di aceto. A quel punto potrai immergere le componenti nella bacinella e lasciarli a bagnomaria per 10 minuti circa.

Per una pulizia più profonda puoi sfregare (delicatamente) le superfici del cestello e del cassetto con una spugnetta morbida. Non usare mai le pagliuzze metalliche, perché sono altamente abrasive e potresti graffiare o danneggiare il rivestimento di questi accessori (ovvero la vernice che li rende antiaderenti). In alternativa all’aceto puoi usare un comune detergente o sapone per lavastoviglie. E a proposito di lavastoviglie: il cassetto e il cestello conviene sempre lavarli a mano!

Infine, dovrai risciacquare i pezzi con acqua abbondante e asciugarli utilizzando un panno pulito. Come vedi, nulla di troppo complesso o lungo.

2. Pulire le pareti interne della friggitrice

Le pareti interne della friggitrice ad aria non entrano in contatto con gli alimenti, ma con il tempo possono sporcarsi. In realtà, per lo stesso motivo visto in precedenza, conviene dare una “botta” di pulizia anche se la friggitrice è appena uscita dalla fabbrica e dunque nuova di pacca.

Anche in questo caso le operazioni sono semplicissime. Non devi fare altro che prendere una spugna pulita, inumidirla con un po’ di acqua calda e strofinarla sulle superfici interne dell’elettrodomestico (dunque sulle pareti). Se desideri andare più a fondo, puoi usare la spugna bagnandola con acqua e con un po’ di aceto bianco, per poi asciugare le pareti interne con un panno pulito o con un foglio di carta assorbente.

3. Accendere la friggitrice e farla funzionare a vuoto

Dopo aver pulito il cestello, il cassetto e le pareti arriva il momento di effettuare un ciclo di frittura a vuoto. In estrema sintesi, dovrai accendere l’apparecchio e impostarlo su una temperatura bassa (di solito intorno ai 50 o 80 gradi Celsius). In questo modo, la friggitrice asciugherà definitivamente le componenti interne, e nel mentre tu potrai verificare se tutto funziona come dovrebbe.

In conclusione, si tratta di un vero e proprio test, che ti consentirà di controllare se l’apparecchio riesce a riscaldare la resistenza interna, e per capire anche se la ventola funziona senza problemi (te ne accorgerai per via del rumore).

4. Studiare i programmi automatici e il display

In tal caso ti suggerisco di capire sempre come funziona una friggitrice ad aria, studiando il manuale di istruzioni, dove di solito viene spiegato tutto per filo e per segno. Se hai comprato un modello di ultima generazione, sicuramente troverai un display e una serie di icone, ognuna corrispondente ad un preciso programma automatico (come quello per friggere le ali di pollo, per esempio).

Nota: potrebbe interessarti, a tal proposito, la mia guida sul significato dei simboli della friggitrice ad aria!

In tal caso non dovrai fare altro che avviare la friggitrice, inserire gli alimenti, selezionare il programma che ti interessa, avviare il tasto per la cottura e aspettare che avvenga la magia. Se invece non c’è il display, dovrai selezionare manualmente le temperature e il timer attraverso le apposite rotelle. Per la cronaca, sia il timer sia la temperatura sono personalizzabili anche nei modelli con schermo!

Primo utilizzo della friggitrice ad aria: la mela

Sicuramente ti sarai imbattuto in alcuni video su YouTube dove si vede l’utente “friggere” una mela all’interno della friggitrice, durante il primo utilizzo. Si tratta di una buona tecnica per eliminare gli odori di fabbrica presenti all’interno della camera di cottura. Come devi procedere?

  • Prendi una mela e tagliala a metà.
  • Inserisci una metà della mela nel cestello.
  • Avvia la friggitrice impostando il calore a 180 gradi.
  • Imposta il timer per 10 minuti circa.

Alla fine del procedimento, la mela avrà assorbito i cattivi odori della friggitrice, come la plastica, così da garantirti una frittura piacevole e senza sgradevoli conseguenze olfattive. Lo stesso trucco funziona alla grande per rimuovere i cattivi odori dal forno!

Prima accensione della friggitrice: altri consigli utili

Ora che sai come si usa per la prima volta la friggitrice ad aria nuova, vorrei darti qualche suggerimento extra per sfruttarla al massimo. Per prima cosa, assicurati di posizionarla su un piano di lavoro stabile e non inclinato, e che sia resistente al calore generato dall’elettrodomestico. Per farti un esempio concreto, i tavoli di legno non sono l’ideale, dato che potrebbero bruciarsi e scolorirsi.

Inoltre, dovrai posizionarla in un ambiente libero, evitando di circondarla da altri elettrodomestici o utensili. In questo modo permetterai alla friggitrice ad aria di funzionare correttamente, evitando ad esempio di ostacolare le sue prese d’aria. Infine, un consiglio che riguarda tutti gli apparecchi elettrici: non utilizzare prolunghe per collegare la friggitrice alla presa di corrente. Questa pratica potrebbe infatti abbassare la potenza del motore e causare una cottura poco omogenea.

Conclusioni

Ora che sai come usare la friggitrice ad aria per la prima volta, non ti resta altro da fare che metterla alla prova preparando qualsiasi manicaretto tu abbia in mente. Sono sicuro che, una volta abituato al suo funzionamento e ai risultati che è in grado di assicurare, non potrai più farne a meno!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

2 commenti su “Come si usa per la prima volta la friggitrice ad aria?”

Lascia un commento