Farinata di ceci in friggitrice ad aria: ricetta e preparazione

Vorresti preparare una deliziosa farinata di ceci in friggitrice ad aria? Qui troverai la mia ricetta per realizzarla!

Oggi ho deciso di presentarti una ricetta davvero speciale, ovvero una prelibatezza tipica della Liguria: la farinata. Ma non una farinata qualsiasi. La prepareremo con un metodo innovativo che la renderà super croccante fuori e super morbida dentro.

Utilizzeremo un elettrodomestico che sta rivoluzionando il mondo della cucina: la friggitrice ad aria. Grazie a questo innovativo apparecchio, la nostra farinata sarà pronta in soli 10 minuti. Le quantità degli ingredienti che troverai in questa guida vanno bene per 4 porzioni, quindi perfette per un aperitivo sfizioso in salsa ligure.

Ma non è tutto. Ti svelerò alcuni trucchi e segreti per rendere questo piatto ancora più buono e, alla fine, ti mostrerò anche come presentarlo in modo originale, con uno stracchino filante e del pesto alla genovese. Insomma, una ricetta semplice ma dal risultato sorprendente, che lascerà tutti i tuoi ospiti a bocca aperta!

Sei curioso di scoprire come preparare questo delizioso piatto della tradizione ligure? Allora bando agli indugi!

Farinata di ceci in friggitrice ad aria: la ricetta

La farinata è un piatto che viene spesso preparato secondo la medesima tradizione che si tramanda di generazione in generazione. Di contro, a costo di essere preso a parolacce, secondo me la cottura in friggitrice ad aria può dare dei risultati per certi versi superiori, rendendo la fainè particolarmente croccante. La ricetta proposta permette la realizzazione di quattro teglie per friggitrice ad aria da 22 centimetri!

Preparazione della pastella

Inizio subito con una panoramica degli ingredienti necessari per preparare la pastella della farinata di ceci, e ti ricordo che vanno bene per 4 porzioni:

  • Farina di ceci (150 gr)
  • Acqua (450 ml)
  • Olio extravergine d’oliva (4 cucchiai)
  • Sale (8 grammi)

Per la preparazione della farinata si utilizzano 150 grammi di farina di ceci. La farina di ceci la puoi scegliere a tua discrezione, e sappi che non contiene glutine, nel caso tu sia allergico. Puoi anche usare una farina biologica, per dare un bel contributo non solo alla tua cucina, ma anche al pianeta.

Alla farina si aggiungono gradualmente 450 ml di acqua, cercando di stemperarla con una frusta, per evitare la formazione di grumi. Durante il periodo di riposo della pastella, gli eventuali grumi si scioglieranno comunque, quindi non è necessario preoccuparsi eccessivamente di questo aspetto.

Una volta che tutti gli ingredienti sono stati ben amalgamati, è consigliato lasciare riposare la pastella in frigorifero per un periodo di due o tre ore. Ma se te la scordi in frigo, non devi preoccuparti. Infatti, un riposo più lungo può addirittura migliorare la qualità della pastella. Dopo il riposo, la pastella si presenterà liscia e pronta per essere ulteriormente arricchita!

Condimento e preriscaldamento

Prima di procedere con la cottura, si aggiungono alla pastella 4 cucchiai di olio extravergine di oliva e 8 grammi di sale, corrispondenti a circa due pizzichi. Questi ingredienti dovranno poi essere amalgamati per bene.

Mentre si procede con l’amalgama dell’olio e del sale alla pastella, si può iniziare a preriscaldare la friggitrice ad aria. È opportuno che la friggitrice sia ben calda prima di iniziare la cottura. La quantità di pastella preparata consente di realizzare, come detto, quattro teglie di circa 22 centimetri, dimensione che si adatta perfettamente ad una friggitrice ad aria da 5 litri, come quella che uso io (la Proscenic T22).

Una volta che la friggitrice ha terminato il preriscaldamento, si può procedere con la cottura. Prima di versare la pastella nella teglia, ti consiglio di spruzzare un piccolo quantitativo di olio sul fondo, per prevenire l’attaccamento della pastella durante la cottura!

Cottura della farinata in friggitrice ad aria

Per facilitare la distribuzione della pastella nella teglia, meglio utilizzare un mestolo. Un ulteriore suggerimento per evitare eventuali “inchiappi” durante questa fase consiste nel posizionare prima la teglia all’interno del cestello della friggitrice, e poi versare il preparato. Una volta che la pastella è stata versata, si può procedere con la cottura: la temperatura consigliata è di 205 gradi, con un timer di 10 minuti.

  • Temperature: 200 o 205 gradi celsius
  • Timer: 10 minuti

Dopo soli 10 minuti di cottura, la farinata sarà finalmente pronta. Per presentarla in maniera originale e appetitosa, io ho preso spunto da alcune idee trovate sul web: accanto alla farinata, si potrebbero servire dello stracchino e un po’ di pesto. Questa combinazione risulterà sicuramente deliziosa, anche per i palati più esigenti. Preparare la farinata di ceci con la friggitrice ad aria si rivela quindi un metodo semplice e veloce, per ottenere un piatto tradizionale ligure di grande appeal!

Nota: sappi comunque che il timer e le temperature potrebbero variare, in base a fattori come la potenza della tua friggitrice ad aria, e la capienza del cestello.

Conclusioni

La farinata è un piatto tipico della cucina ligure che si presta a diverse varianti e guarnizioni. È facile da preparare e con la friggitrice ad aria si ottiene una texture croccante all’esterno e morbida all’interno. È un ottimo antipasto o aperitivo da condividere in compagnia, e soprattutto con la ricetta vista oggi risulta facilissimo da preparare e anche veloce, dunque perfetto per chi ha poco tempo o poca esperienza con la friggitrice ad aria!

Io ti consiglio di provarla assolutamente: con pochi ingredienti di base darai vita ad un piatto sì tradizionale, ma cotto in un modo innovativo e “tecnologico”, senza usare il forno e la classica teglia per farinata in rame. Un’occasione perfetta per riscoprire i sapori genuini della cucina regionale ligure!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

Lascia un commento