Pane raffermo, duro e vecchio in friggitrice ad aria: come recuperarlo?

Come recuperare il pane raffermo, duro e vecchio in friggitrice ad aria? Il segreto è utilizzare l’acqua!

Tutti noi sappiamo quanto è importante il pane per la nostra alimentazione quotidiana, e ovviamente per le nostre tradizioni. Inoltre, per via dell’inflazione e dell’aumento dei costi, questa risorsa è diventata più preziosa e più cara che mai. Prima, se si buttava qualche panino, non ci si strappava i capelli: oggi, invece, abbiamo l’esigenza di recuperarne anche le briciole.

Grazie alla friggitrice ad aria è possibile riuscirci, e oggi ti spiegherò i trucchetti per recuperare il pane raffermo usando la nostra cara air fryer!

Recuperare il pane raffermo in friggitrice ad aria

Il pane è una vera e propria delizia, soprattutto quando è stato appena sfornato, per via della sua magnifica fragranza e per la sua croccantezza, specialmente se parliamo di quello di paese. Protagonista indiscusso dei nostri pranzi e delle nostre cene, spesso capita di comprarne troppo e di lasciarlo lì ad indurirsi, per poi piangere lacrime amare buttandolo nel cestino dell’immondizia (o nella compostiera, come facciamo qui a casa nostra).

Il pane, come detto, è una risorsa vitale che non deve mai e poi mai fare questa fine. Magari potremmo surgelarlo e in seguito recuperarlo, come ti ho spiegato nella mia guida su come riscaldare e scongelare il pane nella friggitrice ad aria. Un buon sistema per allungarne la vita e per riproporlo in seguito, ad esempio come accompagnamento per l’insalata in forma di crostini, evitando di usare la padella, oppure grattugiandolo!

Il segreto, come ti ho anticipato, è ammorbidirlo con l’acqua prima di metterlo dentro il cestello della nostra amata air fryer. Ma come devi procedere, esattamente?

Come ammorbidire il pane duro in friggitrice ad aria?

Per recuperare il pane raffermo e vecchio in friggitrice ad aria devi innanzitutto bagnarlo, mettendolo sotto l’acqua corrente del rubinetto per qualche secondo. Poi dovrai preriscaldare la friggitrice ad aria per 2 o 3 minuti, inserire il pane nel cestello, impostare una una temperatura di 170°C e un timer di 10 minuti, e al termine della cottura concedergli un paio di minuti di riposo, prima di consumarlo. Ricapitolando:

  • Bagna il pane duro sotto il rubinetto per qualche secondo.
  • Preriscalda la friggitrice ad aria per 2 o 3 minuti a 170 gradi.
  • Apri il cestello e inserisci il pane appena bagnato.
  • Lascia le temperature a 170°C e imposta il timer a 10 minuti.
  • Aspetta la fine del ciclo di cottura.
  • Lascia riposare la pagnotta per un paio di minuti.
  • Utilizzala come meglio credi!

In questo modo otterrai una pagnotta bella fragrante, anche se si sentiranno le differenze con il pane appena sfornato (e mi pare ovvio). Di contro, sarai comunque riuscito a recuperare il pane raffermo grazie alla tua friggitrice ad aria, salvando una risorsa alimentare preziosa e anche costosa.

Nota: se il pane è duro sia fuori che dentro, conviene bagnarlo interamente, compresa la mollica. Questo capita di solito quando lasciamo fuori i panini, per via dell’azione dell’aria. Se invece è dura soltanto la crosta, evita di bagnare la mollica!

Nota: potrebbe interessarti la mia guida su come tostare il pane nella friggitrice ad aria.

Pane vecchio e interamente bagnato: cosa fare?

Se devi bagnare tutto il panino, mollica compresa, sappi che servirà più tempo per recuperare il pane duro e vecchio con la friggitrice ad aria. Significa che cambieranno i valori che dovrai impostare con la tua air fryer.

  • Temperatura: 200 gradi celsius.
  • Timer: da 20 a 25 minuti, a seconda delle dimensioni del panino.

Questi valori sono utili, ad esempio, quando decidi di recuperare un panino intero e tutto bagnato (mollica compresa) con la tua friggitrice ad aria. Un altro consiglio utile? Fai dei test per verificare come viene, perché timer e temperature potrebbero variare in base al modello e alla potenza della friggitrice ad aria.

Nota: è importante evitare di cuocerlo troppo perché, in quel caso, rischieresti di ottenere l’effetto contrario. Cioè una pagnotta disidratata e molto dura!

Recuperare il pane raffermo: microonde e forno

Devi comunque sapere che esistono anche altre opzioni per recuperare e ammorbidire il pane vecchio e raffermo, utilizzando altri elettrodomestici come il forno e il microonde. Come si fa?

  • Pane duro nel microonde: devi bagnare il pane, avvolgerlo nella carta forno come faresti con la cottura al cartoccio, riscaldarlo per 10-15 secondi e gustartelo fragrante. Se il risultato non è ancora apprezzabile, mettilo di nuovo nel microonde per altri 10-15 secondi.
  • Pane duro nel forno: in questo caso devi ancora una volta bagnare il pane, avvolgerlo nella carta argentata, preriscaldare il forno a 160°C, inserire le pagnotte e cuocerle per un periodo di tempo dai 7 ai 10 minuti circa.

Naturalmente, avendo una friggitrice ad aria, conviene usarla al posto dei metodi già citati, per un motivo: ti garantisce una buona croccantezza con un’attesa tutto sommato limitata, ma non consuma quanto il forno classico!

Ammollare il pane molto duro col latte

Se il pane è davvero duro, quasi quanto una roccia, il latte diventa una soluzione geniale per ammollarlo. Questo metodo è ideale quando la pagnotta è così vecchia che diventa impossibile tagliarla con il coltello. Come si fa?

  • Prendi una ciotola di vetro grande.
  • Inserisci il pane duro (intero).
  • Riempi la ciotola con due bicchieri di latte.
  • Attendi 30 minuti per far assorbire il latte al pane.
  • Prendi il pane, ora morbido, e spezzettalo.
  • Versa un altro bicchiere di latte nella ciotola.
  • Amalgama i pezzetti e il latte usando le mani.
  • Estrai i pezzi di pane dalla ciotola e lasciali riposare per 15 minuti.
  • Dopo 15 minuti, strizzali facendo cadere il latte dentro la ciotola.
  • In questo modo eliminerai il grosso dell’umidità dal pane.

Anche in questo caso ti consiglio di fare degli esperimenti, per trovare il giusto rapporto per quel che riguarda il latte da versare. Se esageri, infatti, il pane verrà troppo mollo, mentre se ne versi poco il pane non riuscirà ad ammorbidirsi abbastanza. Io di solito uso 70 millilitri di latte per un panino di 200 grammi circa!

Conclusioni

Per recuperare il pane raffermo con la friggitrice ad aria devi bagnarlo con acqua e riscaldarlo a 170 gradi celsius per 10 minuti circa. Meglio preriscaldare l’apparecchio, per ottenere risultati migliori. In alternativa, puoi ammorbidirlo con il forno, con il microonde o ammollandolo nel latte!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

Lascia un commento