Panelle in friggitrice ad aria: ecco come farle

Le panelle in friggitrice ad aria? No, non è una pazzia, perché è davvero possibile preparare questi gioielli dello street food siciliano!

Sono palermitano, quindi posso assicurarti che per me il cibo da strada della Trinacria è quasi come una religione. Dal pane ca’ meusa fino ad arrivare alle stigghiola e alle crocchè, amo affondare i denti in ogni delizia della mia terra. Ma quando si parla di frittura palermitana, la friggitrice ad aria può davvero competere con l’olio?

Ovviamente non potrai mai ottenere un risultato vicino alla frittura ad immersione, ma potrai comunque contare su delle ottime panelle fritte in modo delicato ma succulento, morbide dentro e con la classica sfogliatella esterna. E sono anche facilissime da preparare, come scoprirai leggendo la mia guida e la mia ricetta qui di seguito!

Nota: prima di proseguire, sappi che ho scritto anche una guida che spiega come fare le arancine di riso siciliane in friggitrice ad aria!

Panelle in friggitrice ad aria: ingredienti

Farina di ceci500 grammi
Acqua fredda1 litro
Saleq.b.
Pepeq.b.
Olioq.b.
Prezzemoloq.b.

Di regione in regione: che ne diresti di provare le seadas in friggitrice ad aria? Il noto dolce sardo viene uno spettacolo!

Come friggere le panelle nella friggitrice ad aria?

Il procedimento, come ti accennavo poco sopra, è davvero super semplice. Per prima cosa, devi prendere un contenitore grande e versarvi all’interno 1 litro esatto di acqua fredda. A questo punto arriva il momento della farina di ceci: inizia a versarla dentro la ciotola usando un setaccio, così da scongiurare che possano formarsi dei fastidiosi grumi.

Una volta che tutta la farina di ceci è stata versata nella ciotola, mescolala con un cucchiaio di legno e metti la pentola sul fornello. Mi raccomando, mantieni il fuoco medio e continua a mescolare durante la cottura con la frusta, fino ad ottenere un composto omogeneo, dalla consistenza simile a quella del purè di patate.

Per ottenere questo risultato basteranno 20 minuti sul fuoco. Trascorso questo tempo, dovrai aggiungere sale e pepe a piacimento, insieme al prezzemolo, così da dare una marcia in più al sapore delle tue panelle. In totale, la cottura sul fuoco dovrebbe richiedere 30 minuti circa: tanto basta per ottenere una pasta con un corpo e una consistenza adatti.

Nota: c’è chi prepara le panelle versando anche qualche goccia di succo di limone, o arricchendole con il finocchietto selvatico.

Una volta pronto l’impasto, ci sono due tecniche diverse per ottenere le panelle!

1. Usare una teglia per plumcake

Puoi prendere una classica teglia in alluminio per i plumcake e versare al suo interno l’impasto, dopo aver rivestito la superficie con la carta forno. Dopo che il composto si sarà raffreddato completamente (serviranno un paio d’ore), potrai estrarlo dalla teglia e in seguito tagliarlo, realizzando così i classici rettangoli delle panelle.

Ricordati che sarai tu a decidere lo spessore, affettando più o meno finemente il panetto di impasto, e qui non esistono delle vere e proprie regole, dato che tutto dipende dalle tue preferenze. Un trucchetto? Per accelerare il raffreddamento del composto delle panelle, prima di metterle in friggitrice ad aria, puoi riporle nel frigorifero!

2. Realizzare le panelle a mano

Si tratta del sistema più complesso e più laborioso, ma è anche il più indicato per chi desidera realizzare delle panelle a regola d’arte, con tanto amore e olio di gomito. Come si fa? Dovrai prendere l’impasto aiutandoti con una spatola e stenderlo su una spianatoia, oppure su un ripiano in marmo. A quel punto, come sempre, sarai tu a deciderne lo spessore.

Una volta steso l’impasto, ti consiglio di rifinirlo “limando” il contorno usando un semplice coltello da cucina, per poi aspettare che si raffreddi. A quel punto, potrai tagliare l’impasto realizzando così le tue adorate panelle, e dando loro dei contorni perfettamente regolari, come quelle che compreresti nel tuo negozio di alimentari preferito!

3. Cottura delle panelle

Ottenuta la forma desiderata delle panelle, dovrai prima passarvi sopra un po’ di olio con un pennello, e in seguito metterle all’interno della tua friggitrice ad aria. A questo punto, dovrai impostare l’elettrodomestico ad una temperatura di 180°C per 15 minuti.

Se vuoi ottenere un risultato ancor più dorato e delizioso, ti consiglio di cuocerle a 180 gradi celsius per i primi 10 minuti e poi a 200 gradi celsius per gli ultimi 5 minuti.

Ecco fatto, le panelle sono pronte. Servile calde e goditi questa piccola meraviglia delle tradizioni siciliane!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

Lascia un commento