Patatine fritte surgelate nella friggitrice ad aria: come farle?

Ti stai chiedendo come cuocere le patatine fritte surgelate nella friggitrice ad aria? Leggi la mia guida e scopri com fare!

Tutti noi amiamo le patatine fritte, ma sappiamo anche che sono stracolme di grassi, soprattutto se preparare ad immersione nell’olio. Ebbene, una friggitrice ad aria può sicuramente alleggerirle e renderle più salutari, ma senza per questo rinunciare alla loro croccantezza. Certo, essendo pre-fritte l’olio ci sarà comunque, ma almeno ne aggiungerai una quantità decisamente minore (-85% circa).

Poi le patatine fritte sono favolose per accompagnare mille piatti, dalla carne al pollo arrosto, e sono ottime anche come snack per i bimbi. Rinunciando alla frittura classica, abbatterai i grassi e le calorie, non avrai olio vecchio da smaltire, non correrai rischi relativi alle ustioni con l’olio rovente e le potrai comunque “schioppettare” in bocca!

Ma come si preparano, per ottenere il giusto grado di croccantezza?

Come cuocere le patatine fritte surgelate in friggitrice ad aria?

Fare le patatine surgelate con una friggitrice ad aria non è affatto complesso, al punto che si tratta della primissima ricetta che ogni neofita testa, una volta comprato questo elettrodomestico. Vediamo quindi quali sono gli ingredienti e le tecniche per prepararle.

Ingredienti

  • Patatine fritte congelate (va bene qualsiasi marca)

Preparazione

  • Per prima cosa, bisogna uscirle dal freezer immediatamente prima di sistemarle dentro al cestello della friggitrice ad aria. In sintesi, non devi dargli il tempo di scongelarsi a causa della temperatura ambiente. Lo shock termico, dovuto al passaggio “intermedio”, le ammollerebbe e rischieresti di perdere la loro croccantezza.
  • Per evitare questo incidente di percorso, ti consiglio di preriscaldare la friggitrice ad aria per 2 o 3 minuti impostando una temperatura di 200 gradi celsius. Basteranno pochi minuti per creare un ambiente bello caldo dentro al cestello, così da poter “trasferire” le patatine surgelate immediatamente dopo averle uscite dal congelatore.
  • Dopo il preriscaldamento, lascia le temperature a 200 gradi celsius e imposta il timer a 10 o 15 minuti, oppure seleziona il programma “Patatine”. Il tempo giusto dipende sostanzialmente dalla potenza della friggitrice ad aria: un wattaggio più elevato consentirà infatti di ridurre i tempi di cottura. Il timer corretto dipende anche dalle dimensioni del cestello, e dalla quantità di patatine surgelate che vuoi friggere.
  • Prima di avviare la cottura, occorre scuotere il cestello per distribuirle in modo uniforme, così da consentire al flusso di aria calda di cuocerle omogeneamente. Ricordati sempre di non riempire all’eccesso il cestello, perché un po’ di spazio serve per permettere la circolazione del calore e dell’aria. In linee generali, conviene non superare la metà della capacità del cestello.
  • Se hai selezionato il programma per le patatine fritte surgelate nella friggitrice ad aria, a metà cottura sentirai un BIP. Si tratta del segnale che ti comunica che devi aprire il cestello e mescolare le patatine (uno step noto anche come SHAKE). Di solito il BIP parte dopo 10 minuti di cottura, dato che il programma prevede 20 minuti complessivi per le patatine congelate.

  • Quando ti avvii verso la fine del timer, apri il cestello e controlla lo stato di cottura delle patatine. Se la friggitrice non è dotata di pausa automatica quando si apre lo sportello, premi tu sul pulsante PAUSA e poi riavvia la cottura dopo aver reinserito il cestello.

Ovviamente, se stai usando una friggitrice ad aria a fornetto, al posto del cestello dovrai usare l’apposito vassoio a rete in dotazione, oppure la classica teglia da forno.

Poi, se il tuo fornetto è una friggitrice ad aria con cestello rotante, ricordati sempre che questo accessorio è fantastico per friggere le patatine congelate in modo più uniforme, e per ottenere una croccantezza di un altro livello!

Quando saranno finalmente pronte, non dovrai fare altro che trasferirle in una ciotola o in un piatto, e salarle e condirle a piacere. Se noti che non sono ancora cotte, ti basta aggiungere qualche altro minuto al procedimento: vedrai che, con un po’ di pratica, troverai il timer perfetto per il tuo modello di air fryer.

Nota: potrebbe interessarti anche la mia guida sui sofficini surgelati in friggitrice ad aria!

Patatine fritte congelate in friggitrice ad aria: ci va l’olio?

Partiamo da una premessa, che dovresti conoscere già: le patatine fritte surgelate sono già state fritte in olio, quindi in via teorica non ci sarebbe bisogno di usarne altro. Di contro, per ottenere una croccantezza più “vivace”, e una doratura più attraente, è possibile aggiungerne un pizzico usando un nebulizzatore per friggitrice ad aria.

Come ti ho spiegato nella mia guida su dove si mette l’olio, è importante non spruzzarlo dentro al cestello della friggitrice ad aria. Ti conviene piuttosto versare le patatine in una ciotola, spruzzare un po’ di olio e mescolarle, prima di inserirle nel cestello. Questo trucchetto consentirà una migliore distribuzione dell’olio sulla superficie esterna delle patatine surgelate!

Nota: ti ricordo, comunque, che non è obbligatorio usare l’olio per le patate fritte surgelate in friggitrice ad aria, dato che sono già state pre-fritte. Inoltre, al supermercato si possono trovare anche delle confezioni di patatine fritte surgelate appositamente preparate per essere cotte con le air fryer!

Patate surgelate con friggitrice ad aria: trucchi e consigli

Il procedimento per friggere le patatine congelate nelle friggitrici ad aria è piuttosto semplice, ma ci sono altri consigli e trucchi che dovresti conoscere.

  • Non serve la carta forno: per cuocere le patatine congelate nella friggitrice ad aria non è necessario usare la carta forno. Potrebbe infatti impedire la corretta circolazione del flusso di aria calda, il che causerebbe un risultato “mollacchio” e poco croccante.
  • Ricordati di condirle col sale: il sale a fine cottura è un must, e non deve mai essere messo prima di friggerle ad aria. La frittura delle patatine congelate salate, infatti, rovina il sapore e non le fa venire bene.
  • L’olio non è necessario ma opzionale: ti ricordo che, essendo pre-fritte, l’aggiunta dell’olio non è affatto necessaria. Si tratta però di un’opzione che puoi considerare, se desideri ottenere un risultato ancor più croccante (e comunque bastano 2 “puff”).
  • Un puff di olio a 5 minuti dalla fine: se noti che le tue patatine sono ancora troppo bianche, puoi dorarle con un trucco. Ti basta una veloce spruzzata di olio quando mancano 5 minuti alla fine della cottura.
  • Non riempire troppo il cestello: come ti ho già spiegato, un cestello stracolmo di patatine ostacola la circolazione del flusso di aria calda. Se è troppo pieno, la cottura non verrà omogenea e il risultato finale sarebbe compromesso-

Ne approfitto per ricordarti che ogni friggitrice ad aria ha delle caratteristiche diverse, e che dunque ci potrebbero essere delle variazioni in termini di timer e temperature. Pur essendoci i programmi automatici, alle volte conviene provare manualmente, andando a tentativi, per prendere confidenza con le reali capacità del proprio modello!

Quali patatine surgelate comprare per friggere ad aria?

Sicuramente saprai già che esistono moltissime patatine congelate già fritte, con forme, spessore e lunghezza differenti. Chiaro che la scelta dipende molto dai tuoi gusti, ma alcune varietà riescono meglio nella friggitrice ad aria, come quelle a stick o le chips di patate, che poi sono anche le mie preferite.

Il motivo? Se lo spessore è eccessivo, servirà più tempo per la frittura ad aria, e potrebbe esserci il rischio di ottenere un risultato troppo molle dentro. Viceversa, se le patatine sono molto sottili, potrebbero diventare troppo secche e bruciarsi!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

Lascia un commento