Perché si attacca il cibo nella friggitrice ad aria e come evitarlo?

Se ti stai chiedendo perché si attacca il cibo nella friggitrice ad aria, devi sapere che la vernice antiaderente non fa miracoli!

Ok, hai comprato la tua nuova friggitrice ad aria, e pensi che al cestello non si attaccherebbe nemmeno la colla più resistente. Sbagli, perché la vernice antiaderente – che pure crea uno strato utile per evitare questi problemi – da sola non può certo fare i miracoli. Ci sono diversi errori che potrebbero far incollare il cibo all’interno del cassetto, dovuti più che altro ad un utilizzo scorretto di questo elettrodomestico.

Se avrai la pazienza di leggere la mia guida, ti spiegherò per filo e per segno perché succede e come non far attaccare il cibo nella friggitrice ad aria!

Perché si attacca il cibo nella friggitrice ad aria?

In questa sezione ti elencherò, uno dopo l’altro, tutti gli errori con la friggitrice ad aria che potrebbero far attaccare il cibo alle superfici del cestello. Scommetto che almeno uno di questi è il diretto responsabile del tuo problema perché, come si suole dire, nessuno “nasce imparato”.

1. Troppo cibo? Si attacca ai bordi del cestello

Se hai scelto una friggitrice con un cestello troppo piccolo per contenere il numero di porzioni che hai in mente, il cibo – una volta inserito al suo interno – dovrà “sgomitare”, e inevitabilmente finirà per schiacciarsi contro le pareti laterali del cassetto.

Il contatto tra il cibo e la superficie calda causerà il problema dell’attaccamento, e di riflesso complicherà anche la fase successiva di pulizia della friggitrice ad aria. Con tutta probabilità dovrai rimuovere le sezioni bruciate con un raschietto, e con il pericolo di rovinare il rivestimento antiaderente. Di conseguenza, ti consiglio di non esagerare con la quantità di alimenti, rispettando la capacità della friggitrice in base ai litri del cestello.

In questo caso, c’è una soluzione che dovresti sempre tenere a mente: misurare la capacità della friggitrice ad aria prima di acquistarla, e cercare di non superare i due terzi del suo volume totale quando si inseriscono gli alimenti nel cestello!

2. Lo strato antiaderente del cestello è rovinato

I cestelli e i cassetti delle friggitrici hanno uno strato composto da una particolare vernice, utile per rendere le superfici antiaderenti. Se la friggitrice viene usata nella maniera corretta, la vernice farà quasi sempre il suo dovere.

Se invece commetterai l’errore di lavare in lavastoviglie il cestello, potresti causare il distacco di alcuni pezzi di questo strato antiaderente.

Il risultato? Facile da immaginare: poiché lo strato che impedisce l’attaccamento non è più intatto, sarà più semplice per il cibo aderire alle superfici della friggitrice, incollandosi nei punti in cui non è più presente la vernice. Considera inoltre che un cestello rovinato deve essere sostituito quanto prima, dato che non è più utilizzabile per friggere in modo sicuro.

Un’altra causa che potrebbe portare al danneggiamento dello strato antiaderente è la seguente: l’utilizzo in fase di pulizia di spugne eccessivamente abrasive, o peggio ancora l’uso delle pagliette metalliche, che graffieranno al 100% il rivestimento del cestello, aumentando il rischio che il cibo possa attaccarsi dentro la tua friggitrice ad aria!

3. La vernice antiaderente è di pessima qualità

Purtroppo, quando si va al risparmio, ci sono dei compromessi da accettare. Capita ad esempio di voler economizzare sull’acquisto di una friggitrice ad aria, portandosi a casa un modello con qualche pecca e difetto di troppo.

Il produttore potrebbe infatti aver deciso di utilizzare una vernice economica per realizzare lo strato antiaderente. Di conseguenza, potrebbe staccarsi anche se laverai il cestello a mano e con tutte le attenzioni di questo mondo.

Ovviamente l’unica soluzione possibile, in questo caso, è investire il tuo budget nell’acquisto di una friggitrice di qualità, possibilmente prodotta da un marchio noto. Assicurati sempre di leggere le recensioni degli utenti che l’hanno già provata, per verificare che sia stata impiegata una vernice antiaderente di qualità!

Infine, se il rivestimento antiaderente è di pessima fattura, potrebbe non essere in grado di resistere a temperature elevate. Il distacco della vernice, quindi, potrebbe anche dipendere dal calore generato dalla friggitrice.

Come non far attaccare il cibo nella friggitrice ad aria?

Anche in questo caso, esistono alcuni trucchetti utili che ti consentiranno di friggere ad aria qualsiasi alimento, avendo però la certezza che il cibo non si attaccherà al cestello.

1. Utilizzare un pizzico di olio

Anche se queste friggitrici consentono di friggere senza olio, in realtà conviene sempre utilizzarne un pizzico. In questo modo otterrai due risultati: da un lato le superfici esterne degli alimenti risulteranno più croccanti, sviluppando una deliziosa crosticina, e dall’altro ridurrai al lumicino il rischio che il cibo possa attaccarsi nella friggitrice ad aria.

Inoltre, ti consiglio di leggere la mia guida su dove si mette l’olio nella friggitrice ad aria, dato che ti parlo anche di quale tipologia di olio deve essere utilizzata in questi elettrodomestici (e come farlo correttamente). Il problema principale potrebbe essere legato al punto di fumo, ovvero la temperatura massima tollerabile prima che l’olio possa decomporsi, diventando tossico.

2. Utilizzare i tappetini in silicone

Se vuoi andare sul sicuro, impedendo al cibo di attaccarsi nella friggitrice ad aria, allora puoi acquistare a pochi euro un set di tappetini in silicone. Questi ultimi hanno tantissimi vantaggi: innanzitutto sono forati, quindi riescono comunque a garantire il corretto passaggio del flusso di aria calda, e in secondo luogo non si bruciano o danneggiano se sottoposti ad elevate temperature.

Nota: ho scritto un articolo specifico sui tappetini in silicone per friggitrice ad aria, che ti consiglio caldamente di leggere!

Ovviamente il vantaggio principale è questo: impediscono al cibo di attaccarsi alle superfici della friggitrice ad aria, regalando così un’antiaderenza totale. Per esperienza personale, posso assicurarti che sono davvero molto efficaci e ti permettono di risparmiare anche molto tempo durante la pulizia!

3. Usare i contenitori per alimenti

I contenitori per alimenti possono rappresentare un’altra soluzione, se ti stai chiedendo come non far attaccare il cibo nella friggitrice ad aria. Le opzioni più classiche in assoluto sono i contenitori in vetro pyrex, in grado di resistere ad elevate punte di calore.

Ovviamente questa soluzione è utilizzabile quando il cibo che cuoci non deve stare necessariamente a contatto con il cestello o con la griglia della friggitrice ad aria.

Un altro vantaggio dei contenitori per alimenti resistenti al calore? Se utilizzati con un coperchio apposito, impediscono ai liquidi di cottura di fuoriuscire, e quindi ti semplificheranno di parecchio la pulizia dell’elettrodomestico!

4. La fretta è una cattiva consigliera

Chi va di fretta spesso commette degli errori, soprattutto in cucina, quindi la calma deve diventare la tua migliore amica. Se farai tutto velocemente con tutta probabilità di dimenticherai di usare l’olio nel modo corretto, e questo aumenterà il rischio che il cibo possa attaccarsi nella friggitrice ad aria.

Inoltre, se ciò accade, prima di provare a staccare l’alimento incollato dagli del tempo per farlo raffreddare. In questo modo potrai rimuoverlo più facilmente, senza correre il pericolo che possa staccarsi lo strato di vernice antiaderente nel punto dove il cibo si è incollato!

Carta forno e alluminio sono utili?

A mio avviso sì e no. La carta forno nella friggitrice ad aria ha il pregio di proteggere il cestello, impedendo che possa macchiarsi, ed effettivamente evita che il cibo si attacchi sul fondo. Di contro, creerà uno strato “pieno” che andrà a coprire i fori del cestello, e questo causerà problemi alla circolazione dell’aria calda. In sintesi, otterrai una frittura meno omogenea e dunque di qualità inferiore.

Anche l’uso di fogli di alluminio potrebbe essere un’alternativa, ma personalmente lo sconsiglio per due motivi. Primo, perché non è molto salutare: l’alluminio, come spiega il Ministero della Salute, è un metallo pesante che può migrare negli alimenti, soprattutto se questi rilasciano sostanze acide o se sono conditi con salse.

Infine, l’alluminio presenta lo stesso problema della carta forno: copre i fori del cestello, e quindi impedisce all’aria calda di circolare correttamente all’interno della camera di cottura della tua friggitrice!

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto perché si attacca il cibo nella friggitrice ad aria e come impedirlo. Per fortuna esistono diversi metodi che possono aiutarti ad evitare che il cibo si attacchi nella friggitrice ad aria. Il più efficace e meno costoso, a mio avviso, è l’utilizzo di tappetini in silicone: questi accessori ti permetteranno di friggere senza temere nessun problema!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

Lascia un commento