Qual è la differenza tra forno a microonde e friggitrice ad aria?

Se ti stai chiedendo qual è la differenza tra forno a microonde e friggitrice ad aria, in questa guida troverai le risposte che cerchi!

Le friggitrici ad aria hanno velocemente conquistato le cucine di tutta Italia, ma c’è ancora qualcuno che non ha deciso di regalarsene una. I dubbi possono essere diversi, ad esempio sui pro e contro della friggitrice ad aria, e sulle differenze con i metodi di cottura degli altri elettrodomestici, come nel caso del forno a microonde.

In questo articolo, dunque ti parlerò delle differenze tra microonde e friggitrice ad aria, spiegandoti a cosa servono e come funzionano!

Come funziona una friggitrice ad aria?

Le friggitrici air fryer funzionano riscaldando l’aria all’interno del cestello o della camera di cottura, se si parla dei fornetti ad aria. Il riscaldamento avviene tramite una resistenza elettrica, che si attiva non appena accenderai l’apparecchio. Inoltre, all’interno di questi dispositivi è presente una ventola, che consente di muovere l’aria facendola circolare a 360 gradi.

Questo sistema permette di ottenere una cottura molto rapida, esponendo direttamente al calore del flusso d’aria gli alimenti. In sintesi, il calore abbraccerà i cibi in ogni sezione, creando così una crosticina croccante all’esterno, ma mantenendolo morbidi all’interno. La logica non è poi così diversa dai forni ventilati, solo che le friggitrici sono decisamente più rapide.

Nota: per ottenere la crosticina croccante, spesso è necessario usare un pizzico di olio d’oliva, per permettere all’apparecchio di “simulare” la frittura tradizionale. In questo modo, inoltre, potrai ridurre l’uso di grassi aggiunti del -85%, regalandoti una frittura più salutare, leggera e meno calorica!

Come funziona un forno a microonde?

Per capire le differenze tra microonde e friggitrice ad aria, è importantissimo comprendere come funzionano i primi. I fornetti a microonde, infatti, adottano una tecnologia del tutto diversa da quella delle air fryer.

Nello specifico, producono una serie di onde elettromagnetiche (tramite un congegno chiamato Magnetron) che possono penetrare negli alimenti, facendo vibrare le molecole d’acqua contenute nei cibi. È questa vibrazione che consente di generare il calore direttamente all’interno dell’alimento, permettendogli di cuocere rapidamente.

Importante: lo sapevi che esistono i microonde con friggitrice ad aria? Ho scritto una guida approfondita con le recensioni dei migliori!

In generale, i forni a microonde sono ideali per riscaldare i piatti precotti e per scongelare i cibi, ma non possono cuocerli. Fanno eccezione i forni a microonde combinati che, come spiega il loro stesso nome, combinano la tecnologia microwave con quella di un tradizionale fornetto. Ci riescono perché, oltre al Magnetron, è presente anche una resistenza elettrica.

In questo modo potrai scegliere fra più opzioni: potrai usarli come microonde per scongelare e riscaldare, per la cottura ventilata o in modalità grill. Anche la friggitrice ad aria spesso può riscaldare e scongelare, ma ci sono delle differenze notevoli, che richiedono un approfondimento!

Nota: potrebbe interessarti la mia guida sulle differenze tra friggitrice ad aria e forno ventilato!

Qual è la differenza tra forno a microonde e friggitrice ad aria?

1. Croccantezza e doratura

Come anticipato poco sopra, il fornetto a microonde riscalda gli alimenti precotti, e può essere dunque fondamentale per gli avanzi. Può anche scongelare e cuocere, se si parla dei modelli combinati, ma non riuscirà mai a farti ottenere un livello di croccantezza e di doratura paragonabile a quelli della friggitrice ad aria.

2. Velocità di cottura

Il microonde, però, è molto più veloce delle friggitrici, quindi conviene sempre utilizzare questo elettrodomestico per riscaldare e per scongelare, anche per una questione di consumi energetici in bolletta. Ma se vuoi dorare gli alimenti, o renderli più croccanti usando giusto un poco di olio, allora le air fryer sono una scelta obbligata.

3. Tecnologia di cottura

La principale differenza è la tecnologia di cottura. Le friggitrici ad aria utilizzano una classica resistenza, mentre i microonde usano il cosiddetto Magnetron. Si tratta di un elemento riscaldante molto particolare, di forma tubolare e in grado di emettere una serie di onde elettromagnetiche.

4. Consumi energetici

Il Magnetron permette di riscaldare e cuocere in 3 o 4 minuti, mentre con la friggitrice ad aria impiegheresti dai 10 ai 20 minuti. In sintesi, i consumi di una air fryer sono superiori a quelli del microonde, ma ti ripeto che si tratta di due elettrodomestici con scopi molto diversi fra loro.

5. Livello di sapore

Di contro, una maggiore velocità equivale anche ad una minore capacità di infusione dei sapori. In altre parole, guadagnerai tempo ma dovrai inevitabilmente sacrificare il gusto, che risulta invece più pieno e soddisfacente con gli alimenti cotti con le friggitrici ad aria.

6. Versatilità e programmi

Fra le principali differenze tra forno a microonde e friggitrice ad aria troviamo il fattore versatilità. Le seconde sono molto più complete, al punto che ti consentono di usare vari programmi automatici per i vari cibi, oltre a modalità avanzate come la cottura al vapore (rara) e la disidratazione degli alimenti.

7. Capacità in litri

La capacità in litri può variare sia nei microonde, sia nelle friggitrici ad aria, dunque non troviamo delle particolari differenze. Tutto dipende, infatti, dal modello che acquisterai e dalle tue esigenze in termini di quantità di cibo e di numero di porzioni.

Salute e sicurezza

Qui bisogna sfatare un mito: non è vero che il microonde è cancerogeno, come spiega l’AIRC, perché emette radiazioni a bassissima energia (non ionizzanti). Di conseguenza, la tecnologia microwave non può alterare la struttura dei cibi, quindi non può renderli radioattivi.

Un discorso simile vale anche se si parla della friggitrice ad aria, per via del rischio di produrre acrilammide, ma per raggiungere i livelli di tossicità servirebbero quantità enormi (fino a 1.000 volte superiori a quelle che assumiamo giornalmente). In sintesi, in entrambi i casi, non si corrono pericoli!

Nota: evitare l’acrilammide in cucina è impossibile, come spiega ancora una volta l’AIRC, ma se ne può ridurre l’assunzione evitando di consumare alimenti bruciati e con alti livelli di amido!

Friggitrice ad aria o microonde: quale scegliere?

Trattandosi di due elettrodomestici completamente diversi, la risposta è abbastanza scontata: entrambi. Il forno a microonde e la friggitrice ad aria servono per scopi differenti, come ti ho spiegato in questa guida. Inoltre, sia le friggitrici ad aria che i fornetti a microonde garantiscono il mantenimento delle proprietà nutritive degli alimenti!

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Sono un web writer e nella vita mi occupo prevalentemente di scrittura. Da buon siciliano, sono un grande appassionato di cucina e di friggitrici ad aria. Quindi ho deciso di aprire questo blog per unire l’utile al dilettevole: scrivo, racconto e mostro le mie esperienze, sperando di aiutare le persone a caccia di informazioni sulle friggitrici e non solo!

Lascia un commento